Ma che bella questa blog-recensione!

presentazione

Ieri pomeriggio, a sorpresa, è stata pubblicata una bella recensione del mio romanzo La strana giornata di Alexandre Dumas sul blog Sogni, viaggi, un po’ di Praga e di Sicilia che si trova sulla piattaforma de La Stampa. La ripubblico integralmente.

[line]

L’astrologa e Dumas

di Filadelfo Giuliano

CopertinaDumasScrive Salvatore Silvano Nigro: “Carta, penna e calamaio fanno un destino. E un romanzo”.

Maria Stella vuole che Alexandre Dumas prenda penna e calamaio e metta sulla carta la sua storia. Per farne un romanzo.

Ma andiamo con ordine. Maria Stella Petronilla Chiappini e Alexandre Dumas padre sono i protagonisti de La strana giornata di Alexandre Dumas (Piemme, pagine 371, 18,50 Euro), l’ultimo romanzo di Rita Charbonnier.

L’Autrice, vicentina di nascita, dopo esser stata attrice a cantante in teatro, si è dedicata alla scrittura. Nel 2006 ha pubblicato La sorella di Mozart e quest’anno il romanzo succitato.

Quando Dumas incontra Maria Stella siamo nel 1843, non ha ancora scritto né I tre moschettieriIl conte di Montecristo.

Maria Stella è un’astrologa e Dumas va da lei per sapere qualcosa sul suo futuro. Quella che doveva essere una normale seduta d’astrologia diventa per lo scrittore una giornata strana e particolare, perché apprende dalla donna una storia scandalosa. Costei gli racconta la storia di uno scambio di neonati: il figlio di una coppia di popolani viene scambiato con la figlia di Luigi Filippo d’Orleans, cugino del re Luigi XVI. La neonata è lei, Maria Stella, il neonato diventerà re di Francia.

Il lettore segue con il fiato sospeso la vicenda. Egli prende posto in un teatro immaginario e segue i dialoghi dei due protagonisti parteggiando ora per l’astrologa ora per lo scrittore. I dialoghi sono a tratti pieni di tensione, a volte febbrili, altre volte drammatici. La bravura dell’Autrice sta anche nel mettere dentro la cornice del romanzo storico altri generi letterari: il diario, l’epistolario, il romanzo di formazione.

Alla Charbonnier non interessa né il romanzo storico né la vicenda del torto subito da Maria Stella. Quello che importa è il tema dell’identità. E’ più importante chi ci genera o chi ci alleva?

Questo il leitmotiv di tutto il romanzo che la protagonista scioglie alla fine a favore di Vincenza, la donna che l’ha allevata e che s’è presa cura di lei.

Ma è davvero così? Apparentemente sì. Maria Stella, però, vuol altro. Vuole che Dumas faccia di lei una creatura letteraria. Vuole che il suo destino, la sua vita travagliata diventino storia, romanzo.

Maria Stella, al pari di Manzoni, sa bene che “la scrittura è un metter nero su bianco, che impegna così… dalla vita alla morte”.

Dumas la ricorderà nelle sue Memorie, ma non ne farà un’eroina letteraria. La donna ne resta delusa e, in un certo qual modo, si vendica. Allo scrittore che era venuto da lei in cerca di certezze (la gloria letteraria), l’astrologa assicura che sarà famoso, però gli mette davanti una cruda verità: Dumas, nonostante la sua fama di conquistatore di donne a getto continuo, è incapace d’amare. Davanti a queste parole lo scrittore s’incupisce, però è solo un colpo leggero, perché il K.O. arriva subito dopo: “Siete uno di quegli uomini per i quali l’unica donna che esiste al mondo è la propria madre. Idealmente è con lei che siete sposato”.

Ha scritto Roland Barthes: “Lo scrittore è uno che gioca con il corpo della madre”.

Nel duello verbale instaurato tra Maria Stella e Alexandre è la prima a uscire vincitrice.

Filadelfo Giuliano

[line]

Filadelfo Giuliano è nato a Catania. Vive e lavora a Vicenza. Ha pubblicato i seguenti romanzi: Ritorno in Sicilia (2008), Mare invisibile (2010), Il ricatto del tempo (2013), L’ora buia di Praga (2013) e le seguenti raccolte di versi: Sognando di un’estate a venire (1988), Piogge rivierasche (2010 – con testo ceco a fronte), Al di là del mare (2013). Si occupa di letteratura ceca. Ha curato per Azimut il volume Praga per le strade, una raccolta di racconti di scrittori cechi contemporanei.

[warning]Aggiornamento del 10/10/2013. Questo romanzo non è mai stato pubblicato in eBook: tra breve ne uscirà una nuova edizione digitale, arricchita da alcuni contenuti “extra”.[/warning]

[disclaim]Aggiornamento del 16/12/2013: la nuova edizione eBook è uscita! Vedi questa pagina.[/disclaim]

Ma che bella questa blog-recensione!

About

Questo è il sito di Rita Charbonnier, autrice dei romanzi Figlia del cuore (di prossima uscita per Marcos y Marcos), La sorella di Mozart (Corbaccio 2006, Piemme Bestseller 2011), La strana giornata di Alexandre Dumas e Le due vite di Elsa (Piemme 2009 e 2011). Scopri di più...

Un commento su “Ma che bella questa blog-recensione!

Hai qualcosa da aggiungere?