AleBonvini
Foto di Alessandro Bonvini

Dal primo anno delle primarie all’Università, questo concorso è aperto a tutti gli studenti che desiderino lavorare in gruppo ed è finalizzato a riscoprire e valorizzare il contributo offerto dalle donne alla costruzione della società; a far sì che siano individuati e descritti itinerari di genere femminile in grado di riportare alla luce le tracce e le presenze delle donne nella storia e nella cultura del nostro paese.

Lo indice Toponomastica femminile, il gruppo di ricerca finalizzato a censire le strade italiane (e non solo) dedicate a donne illustri, e a fare in modo che ce ne siano sempre più. Fondatrice e referente nazionale del gruppo è Maria Pia Ercolini, che è anche autrice di Roma. Percorsi di genere femminile (ne ho parlato sul blog: primo volume – secondo volume). Diverse sono le iniziative del gruppo di ricerca in tutta Italia: si è appena concluso il Secondo Convegno Nazionale di Toponomastica femminile a Palermo, questo sabato si parlerà di toponomastica femminile nell’ambito di un convegno a Napoli (scarica dépliant), e tra il 21 e il 23 novembre ci sono iniziative a Genova, Padova e Chioggia; sul sito ufficiale e nel gruppo Facebook trovate dettagli e informazioni.

Tornando al concorso, c’è tempo fino all’8 marzo 2014 per presentare gli elaborati. Le classi, o gruppi di lavoro, potranno partecipare con testi, video, ipertesti, opere figurative e progetti di comunicazione. Potranno partire da una ricerca storica, individuando donne che si siano distinte per le loro azioni, per l’attività letteraria, artistica e scientifica, per l’impegno umanitario e sociale o per altri meriti significativi; oppure potranno partire da un aspetto geografico e urbanistico, dall’osservazione della regione di appartenenza, della città, del quartiere e delle sue strade, riflettendo sulle ragioni delle intitolazioni presenti e su quelle di tante esclusioni femminili.

Su questa pagina trovate altre informazioni e il bando di concorso ufficiale.

Buon lavoro, buon divertimento e in bocca al lupo.

Vuoi dire la tua sull'argomento?