sookie

Diciamo in primo luogo che è probabile se ne regali più d’uno alla stessa persona, visto che gli eBook possono costare anche poco; e diciamo pure che quelli sopra i… 9 euro cerchiamo di non prenderli in considerazione.

Cose indispensabili

  1. l’indirizzo email della persona alla quale fate il regalo (da ora in poi, Pinco Pallino)
  2. una carta di credito che possiate utilizzare in rete senza patemi (ricaricabile).

Cose utili

  1. sapere se l’eBook reader di Pinco Pallino legge il formato mobiquindi è un Kindle oppure il formato epubquindi è qualunque altro lettore o tablet o telefono
  2. avere una conoscenza di base di Microsoft Word o Open Office o simili
  3. possedere una stampante, preferibilmente a colori, ben fornita di inchiostro, e qualche foglio.

Fase 1

Il servizio “regala un eBook”, a quanto si dichiara sui rispettivi siti, è attivo su:


streetlib_regalaQuello di StreetLib è l’unico servizio che ho provato, sia per fare regali sia per riceverne, e ha sempre funzionato egregiamente, quindi lo eleggerò a modello.

Sul negozio online, nella pagina di ogni libro, in alto a destra, c’è il simpatico bottone che vedete qui sopra. Se ci fate clic (provate con questo libro a puro titolo di esempio 😉 ) verrete indirizzati a una pagina che dice:


Preparare il pacchettino, il biglietto, la dedica, coprire il prezzo, spedire oppure consegnare.
Ecco i classici passaggi per regalare un libro.
E se per una volta regalassi un ebook? Puoi spedirlo immediatamente e fare sempre bella figura!
Basta inserire il libro nel carrello, scrivere la mail della persona alla quale vuoi inviarlo, inserire la dedica ed ecco fatto.
Provaci subito, sostieni la generosità!

E non c’è molto da aggiungere. Navigate, ponderate, scegliete i testi per Pinco Pallino, quando siete soddisfatti fate clic su Continua con il Checkout, se non avete un account ve lo create, fate clic su Voglio regalare questo ordine, inserite la email di Pinco Pallino, scrivete una dedica che lui riceverà via email, pagate con la ricaricabile di cui sopra o con PayPal e oplà! Il dono è servito.

Su StreetLib si possono acquistare sia i mobiformato eBook per il lettore kindle che gli epubformato eBook universale. Qualora non sappiate che tipo di lettore Pinco Pallino possieda, o qualora possieda un Kindle e uno dei testi che volete per lui sia disponibile solo in epub, nella dedica mettetegli anche un link all’eccellente programma open source Calibre che consente, tra le altre cose, di convertire i formati con un clic.

E riguardo al crearsi un account (operazione necessaria anche da parte di Pinco Pallino per impossessarsi del vostro dono), vi dirò che StreetLib NON vi sommerge necessariamente la casella di posta di offerte specialissime. Da questo punto di vista Amazon è molto peggio e non c’è praticamente modo di sottrarsi allo stillicidio.


Fase 2

L’invio della email con il vostro dono immateriale, ma altamente significativo, è immediato; quindi se Pinco Pallino sta notte e dì davanti al computer, o possiede uno smartphone che fa din-don non appena gli arriva una email e lui subito, febbrilmente, la legge, siete un po’ fregati. Perché è più carino, converrete, che lui riceva simbolicamente il dono dalle vostre mani.

E come si fa?

Torniamo al sito di StreetLib. Diciamo che, una volta scelto un libro, prima di fare clic su Acquista cerchiamo di impossessarci dell’immagine di copertina.
Clic col tasto destro sulla medesima => Salva immagine con nome => la mettiamo magari sulla scrivania, o desktop, per poterla ritrovare velocemente, e se vogliamo le diamo anche un nome facile.

La stessa operazione facciamo con tutti i testi che vogliamo regalare dopodiché, alla fine, prepariamo il nostro biglietto d’auguri personalizzato.

Apriamo un documento Word vuoto. Inserisci => Immagine => Da file…
(ciò vale per la versione 12.0.0 per Mac, ma nel caso di altre versioni – o anche di Open Office – i comandi non sono dissimili)
Andiamo quindi a ripescare le copertine dal desktop e ripetiamo l’operazione finché non sono tutte affiancate nel nostro documento Word. Se sono tante, possiamo anche impostare la pagina con orientamento orizzontale (con la mia versione del programma: Formato => Documento => Imposta pagina => Orientamento). Fino a tre, come nell’esempio qui sotto, l’orientamento verticale è più che sufficiente.

Orrore! Quasi certamente, le copertine saranno tutte di dimensioni diverse. E allora dobbiamo fare in modo che abbiano la medesima altezza, come nell’esempio. Occorre fare clic singolarmente su ogni immagine e poi agire su Dimensioni, rotazione e ordinamento, avendo bloccato le proporzioni (sempre con la mia versione di Word).

Sotto le copertine, come vedete, nel foglio è rimasto parecchio spazio. A questo punto sta a voi decidere se stampare la pagina così com’è e scrivere una bella dedica a penna, profumare il foglio di Chanel n° 5, ripiegarlo dopo averci inserito una ciocca dei vostri biondi capelli, inserirlo in una busta di carta di riso che poi sigillerete leccandola copiosamente — tanto per dare quel che di sensoriale e umorale all’eBook, altrimenti così asettico e freddo, ahimè!! — oppure, se in quello spazio bianco fare un copia-incolla da Word della vostra più bella poesia, o magari scriverci con un carattere bizzarro tipo il Curlz: “Uè Pinco! Lo sai che ‘sti 3 libri li ho pagati in tutto meno di quattordici euri?! Buon Natale!!!”.

Diciamo che la condizione ideale, perché Pinco riceva il vostro bigliettino prima della email, è che sia un vostro convivente e che al momento del din-don sullo smartphone voi riusciate a distrarlo con una barzelletta spassosissima per poi, con un colpo da maestro, estrarre la busta di carta di riso dal décollété o dalla tasca della giacca. In alternativa potete scegliere i testi senza fare l’ordine, preparare il biglietto e consegnarglielo, ed effettuare l’acquisto solo in un secondo momento. O anche subito dopo, chiudendovi in bagno col tablet, se lui ha guardato prima il vostro biglietto, poi voi, poi il proprio eReader con un’aria smarrita.

Regalare un eBook non è una gran spesa. Ma regalare un libro è sempre una gran cosa.

Chi sa usare bene un programma di grafica, naturalmente, può sbizzarrirsi a creare un meraviglioso biglietto che si piega in due, un’immagine elaborata da stampare su cartoncino, con le copertine sovrapposte, mischiate, gettate a casaccio su uno sfondo astratto, o tutte circondate da una cornice che simuli un eReader… quello che ho suggerito non è che un punto di partenza, una soluzione di base. L’importante, comunque, è che Pinco Pallino possa inserire nella custodia del proprio lettore un qualcosa di ben ripiegato che gli parli di noi. Giusto?

Lo slogan qui sopra dice qualcosa in cui credo. Buone feste a tutti!


Immagine di apertura: Sookie.

Vuoi dire la tua sull'argomento?