Piervincenzo_MadeoNella settimana successiva a quella di Pasqua, Matera sarà protagonista del Festival di letteratura RaccontaMatera, ideato e curato da Mariolina Venezia, scrittrice che nella città lucana è nata. “Matera, in piena trasformazione e proiettata verso il futuro proprio grazie al recupero del suo passato, ha oggi più che mai bisogno di narrazioni. Raccontare un luogo contribuisce a creare la sua identità” dichiara.

Sei scrittori saranno coinvolti nella manifestazione: Antonio Pascale, Anilda Ibrahimi, Paolo di Paolo, Nadia Terranova, Marcello Fois e naturalmente Mariolina Venezia. Vincitori di premi quali lo Strega e il Campiello, questi autori si ritroveranno nella città dei Sassi per sei giorni, allo scopo di assaporarne la bellezza e metterla poi su carta, raccontando l’esperienza — che l’ultimo giorno sarà offerta al pubblico attraverso un reading.

RaccontaMatera

Il programma del festival si arricchisce di appuntamenti quotidiani, gli “aperitivi con l’autore”, nel corso dei quali gli scrittori incontreranno il pubblico materano. La formula prevede delle “interviste incrociate”: gli autori si racconteranno e parleranno dei loro libri, intervistati da uno dei loro colleghi e/o da giornalisti locali. Si comincia il 7 aprile con Mariolina Venezia che intervista Anilda Ibrahimi e Nadia Terranova; l’8 aprile toccherà a Nadia Terranova intervistare Paolo di Paolo, mentre il giorno 9 Anilda Ibrahimi intervisterà Marcello Fois, il quale, la sera successiva, 10 aprile, assieme ad Antonio Pascale, intervisterà Mariolina Venezia. L’ultimo degli appuntamenti, fissato per il giorno 11 aprile, vedrà Paolo di Paolo intervistare Antonio Pascale.

Questi incontri si terranno ogni giorno a partire dalle 19 presso Area 8, via Casalnuovo 15, Matera.

Il festival terminerà il 12 aprile con una mattinata di letture presso il centro culturale Casa Cava, che si trova nel cuore dei Sassi: gli scrittori leggeranno i loro racconti inediti in anteprima assoluta, con l’esibizione di Caterina Pontrandolfo, cantante e ricercatrice dei repertori orali lucani — considerata una delle voci più significative del canto contadino lucano. I racconti saranno poi raccolti e presentati all’Expo 2015.

Appuntamento domenica 12 aprile alle 12 presso la Casa Cava, via San Pietro Barisano 47, Matera.

L’idea è che il festival (patrocinato dalla Regione Basilicata) accompagni Matera per tutto il percorso che porta al 2019, così da raccontare il cambiamento che interesserà la città attraverso le parole degli scrittori che si cimenteranno, di anno in anno, nell’esperienza.


Foto di apertura: Piervincenzo Madeo @ Flickr Creative Commons (licenza CC BY 2.0).

Vuoi dire la tua sull'argomento?