Segnalo un libro di argomento storico-artistico al quale ha collaborato L’Associazione Culturale L’Asino d’Oro — che organizza la lettura animata tra le “statue parlanti” in programma per questa domenica 17 maggio, a Roma. Vi aspettiamo! 😀

luoghi-insoliti-romaLuoghi insoliti di Roma è un’agile e puntuale guida ai luoghi meno noti della capitale, attraverso itinerari culturali e naturalistici e con  numerose foto a colori, mappe e cartine che permettono di orientarsi facilmente. Senz’altro utile agli appassionati del trekking urbano e dell’arte, ai turisti più curiosi, a coloro che amino viaggiare, conoscere, scoprire.

Si tratta quindi di una guida originale, che vuol andare alla scoperta della Roma più nascosta — svelando alcuni dei suoi segreti e raccontando le curiosità più interessanti. Il libro, di Floria Moscardi, è edito da Claudio Ciabochi Editore nella collana “Le guide in tasca” (96 pagine, € 7,00), ed è il primo di un trittico dedicato alla Roma insolita.

Sul sito de L’Asino d’Oro potete trovare una galleria di immagini tratte dal libro. Così dichiara la casa editrice:

Seguendo lo schema adottato per molti altri progetti editoriali già presenti nella collana Le Guide in Tasca, abbiamo deciso, dopo Firenze, di intraprendere anche il progetto sui Luoghi insoliti di Roma.
A differenza però del capoluogo toscano il lavoro su Roma, data la vastità della città stessa e del suo territorio, è stato suddiviso in tre distinte pubblicazioni (La città dentro le mura – La città fuori le mura – La città sotterranea). A parte l’ultimo progetto, i primi due adottano la cinta muraria Aureliana come elemento cardine per la suddivisione del tessuto urbano. Nello specifico questa pubblicazione vuole essere appunto il primo dei tre tasselli in cui è strutturato il progetto stesso.
La tipologia dei luoghi presenti è legata soprattutto a situazioni all’aperto (ad esempio parchi), in taluni casi con elementi specifici per la cultura anglosassone, in modo che il prodotto si rivolga anche al turista straniero. I luoghi stessi sono poi collegati con vari percorsi di trekking urbano, in modo da far passare il visitatore in determinati punti della città (non è detto poi che il collegamento sia il più breve, ma l’importante è che sia il più interessante per situazioni insolite).


Altre guide inusuali di Roma: Percorsi di genere femminile Vol. 1Vol. 2.

Vuoi dire la tua sull'argomento?