Questo giovedì, per Scrittura a tutto tondo, presenterò uno dei libri elettronici di maggior successo tra quelli creati dal nostro gruppo di lavoro: Velista per sbaglio. Per chi ha deciso di iniziarsi ai piaceri di un weekend in barca a vela di Stefano Cerboni.

Invito_Ostia_2Si tratta di un manuale di vela per principianti assoluti, rassicurante e ironico al tempo stesso, che — pubblicato poco più di un anno fa — si è rivelato un long-seller: in questo momento, su Amazon è al secondo posto nella categoria Vela; diversi lettori l’hanno spontaneamente commentato con toni entusiastici; è stato recensito su diverse riviste di settore, tra le quali la prestigiosa Nautica; e soprattutto, l’autore ha un guadagno costante dalle vendite (ci si paga tranquillamente il canone della fibra ottica a casa, come potete leggere in questa simpatica intervista).

Il giorno in cui ricevetti il testo, non appena lo scorsi, intuii che c’era un potenziale; il tono dell’autore mi parve molto azzeccato, in equilibrio tra la passione per il mare e una capacità di rassicurare gli spaventati neofiti con sfumature ironico-paterne. Inoltre, feci una ricerca sui libri in vendita che parlano di vela e ne trovai moltissimi, ma nessuno con il taglio e il contenuto di questo, che quindi sarebbe andato a colmare un vuoto.

Feci quindi una proposta all’autore, concordammo il modo in cui procedere e andammo a creare un piccolo gruppo di lavoro, costituito dalla grafica Valentina Marinacci, dallo stesso autore e da me. Per la copertina, proposi di utilizzare come base una fotografia. Se ne trovano molte legittimamente utilizzabili a titolo gratuito anche a fini commerciali, con una licenza Creative Commons che prevede la sola menzione del nome del fotografo (in questo caso, avremmo inserito all’interno dell’eBook una pagina con tutti i crediti e i link necessari).

Velista260Proposi anche di evitare l’utilizzo di una semplice foto di una barca a vela, per la semplice ragione che tutti o quasi i libri sulla vela hanno in copertina la foto di una barca a vela. Credevo che Velista per sbaglio dovesse distinguersi fin dalla prima occhiata. Individuai quindi la foto di una barchetta di carta, che mi parve andasse a costituire una buona soluzione, ironica e fanciullesca; era anche una foto molto bella e perfetta dal punto di vista cromatico. La foto e alcune proposte sui “font” da utilizzare andarono nelle mani della grafica, che ritagliò, modificò, fece la sua magia e arrivò alla soluzione definitiva, approvata dall’autore.

Il libro elettronico contiene molte immagini e fotografie; abbiamo ritenuto che fosse importante, data la natura del progetto. L’autore desiderava che sotto il titolo di ogni capitolo ne fosse inserita una, di orientamento orizzontale; è stato lui stesso a reperire le foto adatte, con la giusta licenza Creative Commons. Abbiamo utilizzato una cartella condivisa su Dropbox per scambiarci i materiali, all’interno della quale lui ha creato un file di Excel con i link a tutte le immagini, cosa che ha facilitato moltissimo il lavoro.

Il risultato è quello che trovate in tutti i negozi di eBook. Per la distribuzione l’autore ha scelto Narcissus, ora StreetLib SelfPublish, che rende disponibili i libri elettronici in tutti i più importanti negozi online del mondo, oltre che in molte biblioteche. Stiamo inoltre valutando se procedere anche con la creazione del libro cartaceo.

Velista per sbaglio è insomma un caso di auto-pubblicazione, o self-publishing, di successo; e giovedì ne parleremo con l’autore del libro. La presentazione avrà luogo all’interno della manifestazione Un mare di lib(e)ri in un mare libero, organizzata da Biblioteche di Roma e in corso fino al 30 settembre presso la Biblioteca al pontile, sul Lungomare dei Ravennati. Questa la pagina dedicata alla serata sul portale di Biblioteche di Roma. Per gli utenti FaceBook, ecco l’evento.

Appuntamento giovedì 17 settembre 2015 alle ore 21:00 presso lo Stand Biblioteche di Roma al Pontile di Ostia, Lungomare dei Ravennati, Ostia (Roma). Ingresso libero. Vi aspettiamo!

Vuoi dire la tua sull'argomento?