scrivere
Su questo blog non ci sono molti articoli esclusivamente dedicati alla scrittura e alla pubblicazione. La materia si respira ovunque, ma a parte una pagina dedicata all’utilità dei corsi di scrittura e il noto (e per qualcuno, infame) trittico relativo agli agenti letterariLa funzione di editor, Dare moneta vedere manoscritto e Come non contattarli — praticamente, nulla. Sul sito di Scrittura a tutto tondo invece ci sono molti post che trattano questi argomenti: ho deciso di rimandare a quelli che sono stati più apprezzati.


Ispirazione

Sì, dovresti scrivere. Oggi più che mai

Non c’è mai stato, nella storia, un periodo migliore di questo per mettersi a scrivere. Se la fortuna è un felice incontro tra capacità personali e circostanze esterne, tu sei uno dei più fortunati scrittori che siano esistiti — una delle più fortunate scrittrici che siano esistite. Ecco dieci buone ragioni per le quali dovresti dedicarti, oggi più che mai, all’arte della scrittura.

Vai alla pagina

Non criticarti. Immagina, crea, scrivi!

Non solo presuntuosi, non solo faciloni. Il mondo degli aspiranti autori è anche composto, in buona parte, da persone che si sottovalutano; che, abituate a essere giudicate dagli altri, hanno fatto proprio questo comportamento; e quindi non riescono a non sentirsi sotto l’occhio critico di uno gnomo maledetto che, appollaiato sulla loro spalla, punta il dito sull’ultima frase partorita…

Vai alla pagina


Scrivere e riscrivere

Ma di che parla il mio libro?

Appunto: di cosa tratta il testo che hai scritto o stai scrivendo, a chi si rivolge, da quale tua esigenza è scaturito, chi potrebbe illuminare/ informare/ divertire, la consapevolezza di quale tipo di lettore/ individuo potrebbe sperabilmente ampliare? Forse ti sarebbe utile imparare a descrivere sinteticamente, a voce, il senso e il contenuto del tuo testo (romanzo, saggio, sceneggiatura)…

Vai alla pagina

Pareri, critiche e criticoni

Se quello dei mesi estivi è un buon periodo per scrivere (vacanze=più tempo a disposizione), è anche un buon momento per far leggere i nostri inediti ad amici e parenti, e ottenere quindi un parere esterno. I pareri sono importanti perché ci consentono di valutare l’efficacia con la quale esprimiamo quel che vogliamo esprimere, e di comprendere se siamo in grado di suscitare l’interesse…

Vai alla pagina


Proporre la propria opera

Come scrivere la “quarta di copertina”

Ancora a proposito della sintesi di un libro: stavolta ci occuperemo in modo specifico della cosiddetta quarta di copertina, ovvero della succinta descrizione che compare in alcuni casi, appunto, sulla quarta, in altri sulla bandella o aletta (nei libri con sovraccoperta). E che in ogni caso, anche in quello dei libri elettronici, appare sui siti di vendita ed è quindi il primo testo…

Vai alla pagina

Come scrivere la biografia dell’autore

Non solo self-publishing, non solo editoria fai-da-te. Accanto alla sinossi del libro, ogni scrittore dovrebbe avere pronta una buona, sintetica ed efficace biografia dell’autore; se vuole inviare il suo libro a un’agenzia letteraria, ad esempio, o direttamente a una casa editrice, la biografia non può mancare. E già, dev’essere sintetica ed efficace: non è detto che i testi più brevi…

Vai alla pagina

Le sette illusioni dell’aspirante autore

Sette come i peccati capitali, ma questi non sono peccati; solo miti, leggende metropolitane diffuse tra coloro che ambiscono a veder campeggiare il proprio nome su una copertina. Qualcuna ti sembra familiare? Mito n. 1. Se riesco a trovare una casa editrice, non dovrò occuparmi della promozione del mio libro: l’ufficio stampa e l’ufficio marketing dell’editore faranno tutto.

Vai alla pagina


La promozione

Dieci buone ragioni per avere un blog. Dello scrittore

Sì, tu che scrivi e pubblichi, sia che lo faccia con grandi editori sia che non lo faccia, tu dovresti avere un blog. Per queste buone ragioni: 1. Diverse persone avranno la possibilità di conoscere il tuo “io” letterario, di conoscerti come scrittore, leggendo il tuo blog. Scrivere su un blog è diverso dallo scrivere un libro – l’approccio con la scrittura non è lo stesso – ma la persona che fa le due cose sei sempre tu.

Vai alla pagina

La newsletter dello scrittore

Oggi per Consigli e trucchi ci occupiamo di uno strumento importante nelle mani di chi scrive e pubblica: la newsletter – utile a informare amici e seguaci delle presentazioni dei nostri libri, e in generale di tutte quelle attività che ruotano attorno alla nostra scrittura. Prima di tutto, chiariamo come ci siano modi corretti (intelligenti) e modi scorretti (stupidi) di farlo. Una newsletter degna di questo nome…

Vai alla pagina

Come organizzare una serata di presentazione per un libro. Di successo

In inglese si dice “book launch party”, o anche solo book launch — il lancio del libro. Non dalla finestra per mano di un lettore esasperato, si spera, ma nel firmamento delle pubblicazioni di successo. Stiamo parlando quindi di una serata nel corso della quale il tuo libro sarà pubblicamente presentato — attraverso conversazioni, interviste, letture, aperitivi e quant’altro — e messo in vendita.

Vai alla pagina


Foto di apertura: April Killingsworth.

Vuoi dire la tua sull'argomento?